Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Genetica
 Chiarimenti nel Risultato dell'esperimento
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

rosa132
Nuovo Arrivato



1 Messaggi

Inserito il - 24 maggio 2020 : 17:16:53  Mostra Profilo Invia a rosa132 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao ragazzi vi vorrei chiedere un consiglio sul risultato finale dell'esperimento dettatomi dalla mia professoressa :
Incrocio maschi mutagenizzati di Drosophila x Femmine omozigoti Basc
Nella F1 prendo le femmine eterozigoti (Basc e con X con mutazione)e le incrocio con maschi che hanno una delezione in regione zeste-white e una duplicazione sul cromosoma Y di una regione dell'X(w+).
Cerco le mutazioni letali:
ottengo due maschi eterozigoti che sopravvivono ,
le due femmine eterozigoti (basc-delezione) e (mutazione-delezione) sopravvivono entrambe?
vi chiedo questo perchè in altri esperimenti di mutazioni letali(Clb) i passaggi erano differenti e mi sono persa. Vi ringrazio in anticipo.

GFPina
Moderatore

GFPina

Città: Milano


8396 Messaggi

Inserito il - 25 maggio 2020 : 18:58:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di GFPina  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di GFPina Invia a GFPina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Forse le diapositive della tua lezione sono queste?
https://slideplayer.it/slide/11869561/

Come detto anche lì, le femmine (basc-delezione) sopravvivono, mentre le femmine (mutazione-delezione) non sopravvivono se c'è stata una mutazione letale nella regione zeste-white.
Ti torna?
Hai altri dubbi?
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina