Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie


Nuovo Commento
danilo

Utente non registrato
Inserito il 01/06/2005   Segnala contenuto non adatto   Rispondi Quotando  Nuovo Commento 
A cosa serve un referendum?

Si intensificano le comunicazioni in merito ai referendum abrogativi sulla legge 40/'04.
Nella mia ingnoranza sull'origine della proposta del meccanismo referendario come opportunitā per aumentare per la partecipazione del cittadino al governo, il buon senso mi suggerisce che dovrebbe essere una forma di interrogazione per rendere maggiormente condivisa l'amministrazione dello stato di diritto, certamente non la sua concertazione. In altre parole, da buon cittadino medio mi aspetto di sentirmi rivolgere domande chiare e non ingannevoli in merito agli orientamenti di principio che devono sottendere l'emanazione delle leggi, ma certamente non la loro definizione operativa.
Certamente non domande che richiedano, per avere risposta, una competenza specifica ed una conoscenza cosė approfondita delle leggi in discussione e delle conseguenze che produrrebbero i cambimenti proposti, tali da obbligarmi a diventare una sorta di consulente esterno dello stato.
Io mi chiedo come mai, a fronte dell'alto costo di esercizio delle funzioni governative ad onere dei lavoratori, la classe politica non riesca a rispondere con onestā intellettuale ed efficacia dell'amministrazione di questo stato.
Non credo che sia di mia competenza acquisire le opportune conoscenze per stabilire cosa sia meglio fare, ma piuttosto operare una scelta responsabile di voto alle elezioni politche per trovare dei rappresentanti che lavorino per tutelarmi realmente. Questo loro lavoro sarā sostenuto da consulenti competenti, in questo caso la scienza medica, che dovranno trovare una soluzione attorno ad un tavolo di lavoro, al centro del quale sia posta la Persona Umana, altrimenti detta Il Cittadino, a prescindere dagli interessi del singolo, dagli schieramenti di coalizioni e confessioni.

Ritengo quindi un referendum di questo tipo un fallimento del governo e delle autoritā scientifiche, che non riescono a trovare soluzione perchč, evidentemente, al centro di questo tavolo di lavoro non si trova solo la Persona Umana, ma anche interessi di altro tipo: questa č l'unica risposta che trovo alla proposta di referendum per legiferare in materia ed alla discrepanza di prospettive che viene data nel discutere i quesiti referendari e nel proporli ai cittadini.

E' VERGOGNOSO ! ! !

Ritengo, per questi motivi, non irresponsabile astenermi dal voto ma, anzi, un atto di precisa espressione di volontā nell'attribuire ad ognuno la propria responsabilitā.

Un Cittadino.

Leggi tutti i commenti (2)
1

Condividi con gli altriQueste icone servono per inserire questo post nei vari servizi di social bookmarking, in modo da condividerlo e permettere ad altri di scoprirlo.
  • digg
  • del.icio.us
  • OkNo
  • Furl
  • NewsVine
  • Spurl
  • reddit
  • YahooMyWeb

Scrivi il tuo commento