Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

L'invasione del fegato da parte dei parassiti della malaria


Riescono a penetrarvi attraverso le cellule di Kupffer

Nonostante gli sforzi di governi e organizzazioni sanitarie per mettere in atto misure preventive e tentare di eliminare le zanzare portatrici della malaria, la malattia uccide oltre un milione di persone ogni anno. Gli scienziati hanno ormai molte informazioni sui microbi che provocano la malattia, minuscoli parassiti del genere Plasmodium, che possiedono un complesso ciclo vitale con differenti fasi e habitat. Ma alcuni dettagli del ciclo di vita dell'organismo, compresa la fase critica dell'invasione del fegato, erano finora sfuggiti all'osservazione diretta. In uno studio pubblicato sulla rivista "PLoS Biology", il ricercatore Ute Frevert dell'UniversitÓ di New York e colleghi hanno usato la microscopia intravitale - che consente di osservare gli eventi all'interno di un animale vivente - per studiare i singoli stadi che facilitano l'ingresso del parassita nel fegato.
Gli autori hanno introdotto parassiti Plasmodium (geneticamente modificati per esprimere un marcatore fluorescente) all'interno di roditori mediante il morso delle zanzare, e hanno poi atteso l'arrivo dei parassiti fino al fegato degli animali.
Hanno osservato i parassiti farsi strada all'interno dei sinusoidi epatici, talvolta in direzione contraria al flusso sanguigno, fino a raggiungere la propria porta d'ingresso - una cellula specializzata chiamata cellula di Kupffer. Hanno poi osservato gli sporozoiti attraversare le cellule di Kupffer grazie a un particolare processo distinto dalla normale locomozione dei parassiti.
Una volta usciti dalla cellula di Kupffer dall'altro lato, gli sporozoiti hanno devastato il fegato lasciando dietro di sÚ una scia di cellule morte. Si sono spostati attraverso diversi epatociti consecutivi prima di fermarsi definitivamente in uno di essi e cominciare a riprodursi.
I vantaggi della visualizzazione ottenuta con i parassiti fluorescenti e la microscopia intravitale rendono ora possibile osservare direttamente eventi nel ciclo di vita del Plasmodium che finora erano stati solo ipotizzati. La loro comprensione aiuterÓ i ricercatori nella battaglia contro questo letale organismo patogeno.
U. Frevert, S. Engelmann, S. Zougbede, J. Stange, B. Ng, et al., "Intravital observation of Plasmodium berghei sporozoite infection of the liver". PLoS Biol 3(6): e192.

Fonte: Le Scienze (26/05/2005)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: fegato, malaria
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Dossier Aiuta la RicercaWorld Community Grid per aiutare la ricerca scientifica
Aiuta la ricerca scientifica!
Cancro, AIDS, SARS, malaria:
Il modo diretto e facile per lo sviluppo di nuove cure.
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy